Stadio dei Marsi

Lo stadio dei Marsi è un impianto sportivo di Avezzano la cui capienza stimata è di 3 692 posti. L’Avezzano Calcio vi disputa le gare interne. L’impianto sportivo venne costruito a cominciare dal 1934 nei pressi dell’area dell’ex campo boario, tra i quartieri di San Nicola e Via Napoli. Fu gestito in piena epoca fascista dalla GIL acquisendo il nome di “Stadio del Littorio”. Fin dall’inaugurazione, avvenuta ufficialmente dopo la seconda guerra mondiale il 31 agosto 1948 con l’intitolazione al popolo italico dei Marsi, la struttura ospita le gare interne ufficiali del club dell’Avezzano.

DATI TECNICI

Larghezza minima campo dest.:  2,50 m

Distanza minima ost.:  2,50 m

Separazione interna:  recinzione

Tabellone elettronico:  no

Amplificazione sonora:  sì

Illuminazione campo:  sì

Tribuna Pietraquaria con copertura in legno lamellare

Tribuna stampa:  25 posti al coperto in tre cabine stampa

Postazioni cronisti radio-tv-web:  6

Sala stampa “Vito Taccone”:  52 m²

Club house

Quattro gazebo punti-ristoro in legno

Servizi igienici

Tribuna Pietraquaria 1.132 posti

Curva Nord 1.060 posti

Distinti locali e distinti ospiti 1.500 posti

STORIA

Negli anni settanta e ottanta, dopo la costruzione dello stadio dei Pini a Borgo Pineta, venne utilizzato alternativamente con quest’ultimo come stadio casalingo della principale società calcistica cittadina. Restò chiuso per lavori di ristrutturazione tra il 1987 e il 1990. L’impianto rinnovato prevedeva una tribuna coperta, solo in seguito fornita di seggiolini, e il settore “distinti” realizzato nel “prato” della vecchia struttura, comprendente due tribune in struttura metallica. In seguito alla ristrutturazione lo stadio venne dotato dell’impianto di illuminazione.

Nell’estate del 1990, il 1º agosto, venne inaugurato nella sua nuova veste con una gara amichevole disputata in notturna tra l’Avezzano che in quella stagione vinse il Campionato Interregionale e il Pescara (militante in Serie B). La gara terminò 3-0 in favore dei biancazzurri ospiti. Alcune settimane dopo vi si disputarono anche le amichevoli con Lecce e Roma.

Dagli anni novanta rappresenta l’unico impianto di gioco del club abruzzese.

I giallorossi capitolini tornarono a giocarvi un’amichevole con l’Avezzano nel 1992-1993, mentre nella stagione successiva si disputò durante il periodo estivo, l’amichevole tra i biancoverdi e il Cagliari (i sardi quell’anno disponevano di un ottimo complesso che riuscì a raggiungere la semifinale di Coppa UEFA). Tra le principali partite disputatevi figurano i derby Avezzano-L’Aquila e quelli giocati negli anni 90 in Serie C2 con diverse squadre abruzzesi quali Francavilla, Giulianova, Vastese, Lanciano, Teramo, Castel di Sangro e Chieti.

Si giocò allo stadio dei Marsi anche la partita del 19 maggio 1991 Avezzano-Colligiana, terminata 2-0 per i biancoverdi. La gara era valevole come match di andata dei play-off per salire in C2 tra le vincenti dei rispettivi gironi dell’Interregionale 1990-1991; nel ritorno a Colle di Val d’Elsa in Toscana il risultato di 1-1 consentì ai biancoverdi di essere promossi tra i professionisti. Durante quella stagione si disputò anche la finale Interregionale di Coppa Italia Dilettanti contro i liguri del Savona persa ai tiri di rigore. Diversi gli incontri che vi si sono disputati, tutti valevoli per la terza serie con squadre blasonate come Ascoli, Catanzaro, Taranto, Catania, Avellino, Livorno, Ancona e Fidelis Andria. Un’insolita amichevole vi si disputò il 24 giugno 1992 tra l’Avezzano Calcio e la nazionale olimpica del Ghana.

Il 13 ottobre 1993 lo stadio Dei Marsi ha ospitato una partita dell’Italia Under-21 contro i pari età della Scozia, valida per le qualificazioni all’Europeo di categoria: la partita terminò con il risultato di 5-2 per gli azzurrini allenati da Cesare Maldini. Marcatori azzurri: Benito Carbone, Christian Vieri e Sandro Cois. La vittoria maturata dinanzi a circa 5000 spettatori (per l’occasione fu installata una tribuna metallica aggiuntiva nel settore della Curva Nord) consentì all’Italia di chiudere al primo posto il gruppo 1 di qualificazione. Alla fine il campionato europeo Under-21 edizione 1994, fu vinto dalla selezione azzurra di Maldini.

Nell’estate 1995 lo stadio dei Marsi ospitò, insieme agli impianti sportivi delle vicine Celano e Trasacco, un’edizione del torneo di calcio giovanile Città di Avezzano, riservato a squadre della categoria Primavera. Al torneo parteciparono Roma, Lazio e Avezzano in un girone, Juventus, Pescara e Napoli nell’altro raggruppamento. Il torneo fu aggiudicato dalla Juventus che sconfisse in finale la Roma. Sempre in quel periodo lo stadio vide aumentata la propria capienza con la costruzione, completata nella successiva stagione, del settore “Curva Nord”, laddove esisteva già nel vecchio impianto. La curva, riservata agli ultras avezzanesi, fu realizzata con una struttura metallica simile a quella del settore “distinti”.

Negli anni duemila l’Avezzano Calcio ha disputato allo stadio dei Marsi diverse amichevoli con formazioni di categoria superiore come Pescara, Frosinone e Cosenza.

Dal 2007 al 2010 vi si sono disputate le partite casalinghe del Pescina Valle del Giovenco impegnata nei tornei di Lego Pro Prima e Seconda divisione; 

Il 25 giugno 2009 ha ospitato la nazionale italiana Under-20, in occasione del torneo calcistico dei XVI Giochi del Mediterraneo di Pescara. La partita, che vedeva gli azzurrini impegnati contro la Siria, è terminata con il risultato di 1-1. Nel medesimo impianto, il 29 giugno, l’Under-20 italiana ha affrontato i pari età della Grecia, battendoli per 3-1, conquistando l’accesso alle semifinali con la nazionale under 20 della Libia.

Il 15 marzo 2013 l’impianto ha ospitato l’incontro valevole per il Sei Nazioni Under-20 di rugby tra Italia ed Irlanda, terminato con il risultato di 25-25.

Nel 2017 la sala stampa è stata intitolata al campione del ciclismo Vito Taccone.